mercoledì 12 marzo 2014

the bearable lightness of being

mesi bui, pensieri neri, niente radicchio, gli amici (e soprattutto le amiche) - che fanno da calda coperta quando serve - loontani, looontane, un natale a distanza skype dalla famiglia, orribili arance spagnole e amare catastrofi relazionali...ce n'era più che a sufficenza per intristirsi almeno un po'... l'amarezza non è che sia passata del tutto ma con una luce così e il profumo dell'erba e questa full immersion di tè, chiacchere, pranzi/cene italiani non si può non sorridere e magari anche ridere pensando a tutte le silly things che ci fanno felici per un attimo :-)

2 commenti:

  1. FINALMENTE..................... Sei tornata come la primavera

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...